sabato 18 settembre 2010

Fiorentina - Lazio

Lazio vincitrice a Firenze, in rimonta. Dopo un inizio veemente dei viola che sembrano poter dilagare con il predominio sulle fasce, piano piano, tranquillamente e testardamente, la Lazio prende il controllo del centrocampo. Pareggia e iniza il suo dominio che si concretizza con il gol vittoria nella ripresa. Nel finale la Fiorentina cerca di pareggiare spinta solo dalla volontà ma con poca lucidità. Vittoria meritata per Eddy Reja.

Frey 5. Colpevole sul primo gol che rimette in gara la Lazio.

Kroldrup 6. Inizia mettendo pressione alla difesa laziale sui calci d'angolo. Poi difende e nulla più.

De Silvestri 5.5. Inizia bene, ma poi quando trova Mauri e Hernanes dalla sua parte barcolla. Non regge la fascia difensivamente né con Curci né con Marchionni.

Gamberini 6. Uno dei pochi che si salva. Ma quando il centrocampo tracolla i difensori da soli possono poco.

Pasqual 5. Non supporta Vargas quando c'era da spingere, soffre Rocchi nella ripresa. Impacciato.

Zanetti 5. Il duo di centrocampo non funziona. Perso.

Cerci 6.5. Grande furore offensivo, merito suo il vantaggio (su un mezzo rigore). Poi insiste rendendosi pericoloso. Lascia scoperto il centrocampo e viene sostituito.

Montolivo 4.5. Dovrebbe essere il faro della squadra. Invece non azzecca un passaggio. Travolto dalla superiorità tecnica e tattica del centrocampo laziale.

Vargas 6. Inizia molto bene ed è sempre uno dei più pericolosi dei suoi. Peccato che i suoi cross non siano sfruttati da nessuno.

Ljajic 6. Si muove molto ed è molto dinamico. Poco supportato da Gilardino, si appanna alla distanza ed esce.

Gilardino 5. Inesistente. Pensare che il centravanti titolare della nazionale viene neutralizzato dai due centrali della Lazio dovrebbe far riflettere.

Marchionni 6. Cerca di equilibrare il centrocampo ed è anche pericoloso a destra. Uno degli ultimi ad arrendersi ma non basta.

Babacar 5. Entra e ha subito una ghiotta occasione per pareggiare ma la spreca malamente.

Mihaijlovic 5. Mette in campo una squadra con due esterni molto larghi che all'inizio sembra poter avere la meglio su una Lazio macchinosa. Ma con il tempo il suo centrocampo leggero viene sobissato dalla Lazio, sia in quantità sia in tecnica. La squadra alla fine sembra attonita, il che è la cosa più preoccupante se vuole continuare a sedere sulla rovente panchina viola.

----------

Muslera 6. Questa volta non fa il para-rigori. Per il resto poco impegnato.

Radu 6.5. Soffre Cerci ma poi alla distanza prende le misure, prende coraggio e si fa vedere bene anche avanti.

Dias 6. Inizio un po' in affanno ma poi acquista sicurezza.

Lichtsteiner 6.5. Bravo e puntuale. Dalla sua ha Vargas che all'inizio gli scappa ma poi lo contiene e si rende anche pericoloso sulla fascia.

Biava 6.5. Imprigiona Gilardino ed è anche pericoloso in avanti.

Bresciano 6.5. Diligente a sinistra, meglio poi a destra.

Mauri 7. Inizia in sordina, finisce da dominatore.

Ledesma 7. Uno dei padroni del centrocampo. Trova un gol meritato.

Matuzalem 6.5. Buona l'intesa con Ledesma. In due non fanno vedere palla ai viola.

Hernanes 6.5. Qualche volta troppo lezioso, grazie alla struttura messa in campo da Reja questo suo difetto riesce a diventare un pregio. Come nel gol del vantaggio.

Rocchi 6. A volte isolato, bravo nel gioco di sponda e nel reggere il peso dell'attacco.

Brocchi 6.5. Entra nel secondo tempo, si installa a destra e prende possesso della sua zona.

Kozak 7. Si fa trovare al posto giusto nel momento giusto. Alla prima occasione non sbaglia.

Reja 8. Imbriglia la Fiorentina con un centrocampo folto ma dai piedi buoni. Prende così lentamente il controllo della partita. Perfetto.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma guarda te come si diverte!!! :)

riccardos ha detto...

e si anonimo .... veneziano? ;)